⚽ ultime notizie dal mondo della Nazionale


MISSION
CHI SIAMO
MISSION
CHI SIAMO
HOMEPAGE
JUVENTUS
INTER
MILAN
FIORENTINA
NAPOLI
ROMA
LAZIO
TORINO
PALERMO
GENOA
SAMPDORIA
BOLOGNA
CAGLIARI
ALTRE A e B
ESTERO

HOMEPAGE

JUVENTUS

INTER

MILAN

FIORENTINA

NAPOLI

ROMA

LAZIO

TORINO

PALERMO

GENOA

SAMPDORIA

BOLOGNA

CAGLIARI

ALTRE A e B

ESTERO

  



Nazionale italiana

Euro Under 21, Italia in semifinale grazie a Bernardeschi... alla Germania e alla Danimarca


Gli azzurrini vincono 1-0 contro i tedeschi che evitano la Spagna mentre la Repubblica Ceca crolla, ma contro gli iberici servirà l’impresa.





Il confine tra pericolo scampato e impresa è molto labile, in particolare nello sport. Però quando si vince e si evita una figuraccia colossale è sempre giusto esultare, come ha fatto la panchina azzurra al termine della vittoria contro la Germania nell’ultima partita del girone dell’Europeo Under 21 in corso in Polonia.

Si resta in corsa, si va in semifinale quando tutto sembrava perso, grazie al successo di misura firmato da Federico Bernardeschi, ma anche ad altri due aspetti da non sottovalutare, il suicidio della Repubblica Ceca, travolta dalla cenerentola Danimarca, e i calcoli della Germania che, consapevole di qualificarsi come seconda in caso di sconfitta con due gol di scarto avrebbe permesso di evitare la Spagna in semifinale, non ha certo giocato la partita della vita.

Ne è uscita una gara combattuta, con molta animosità, ma poche occasioni. Il successo azzurro è meritato perché la squadra di Di Biagio c’ha creduto di più (e non avrebbe potuto essere diversamente), come evidenziato dall’azione del gol, nato da un recupero dell’ancora ottimo Pellegrini e realizzato da un bel tocco di esterno sinistro di Bernardeschi, e ha creato di più.

La Germania era partita meglio, andando in gol con Stark, annullato per un fuorigioco impercettibile di Kempf che aveva partecipato all’azione (sontuoso il secondo assistente dell’arbitro, che nella ripresa ha pescato pure Conti oltre la linea per pochi centimetri), sfruttando un pizzico di tensione dell’Italia, che poi si è sciolta, sprecando qualche contropiede e concedendo solo qualche conclusione dalla distanza.

A causa di un regolamento poco logico, in semifinale si affronteranno le due prime e le due seconde, quindi Italia-Spagna, martedì alle 20.45, e Germania-Inghilterra. Quattro potenze, ma al momento non sembra esserci partita: la squadra di Celades è una spanna più forte di tutti, davanti, sul piano tecnico, proprio all’Italia.

Quanto visto stasera, in particolare la gestione nel finale del risultato, non sarà permesso contro Asencio e compagni.

Le assenze di Conti, ancora devastante, e Berardi, entrambi per squalifica, costringeranno il ct a cambiare qualcosa. Servirà avere qualcosa di più anche da chi ha fatto bene, come Bernardeschi e Gagliardini oltre che dalla coppia Caldara-Rugani.

La curiosità sarà sapere se tornerà titolare Petagna: probabile, vista l’assenza di Berardi, anche se Chiesa, in campo a sorpresa con Berardi falso nove, ha convinto ancora. E che senza un riferimento centrale forse si gioca meglio e si può provare a sorprendere chi col falso 9 campa da 10 anni.

Seguite tutte le notizie di calcio e calciomercato live ogni giorno su Facebook, iscrivendovi al nostro gruppo Calcio e Calciomercato News: Cliccate Qui

Davide Martini

Pubblicato: 24-06-2017









 Link pagine: 0 - 1 - 2 -


Magazine on-line
CALCIO-MERCATO.ORG

Mail: calciomercato.org@gmail.com

Privacy
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM