⚽ ultime notizie

dal mondo del Calcio


MISSION
CHI SIAMO
MISSION
CHI SIAMO
HOMEPAGE
JUVENTUS
INTER
MILAN
FIORENTINA
NAPOLI
ROMA
LAZIO
TORINO
PALERMO
GENOA
SAMPDORIA
BOLOGNA
CAGLIARI
ALTRE A e B
ESTERO

HOMEPAGE

JUVENTUS

INTER

MILAN

FIORENTINA

NAPOLI

ROMA

LAZIO

TORINO

PALERMO

GENOA

SAMPDORIA

BOLOGNA

CAGLIARI

ALTRE A e B

ESTERO

notizie e interviste
per chi vuole conoscere
il mondo del calcio



PARTNER DI
Calcio Mercato

NOTIZIE ED INTERVISTE ESCLUSIVE


EDITORIALI


LA NAZIONALE


FANTACALCIO


PRONOSTICI



Serie A: tutti i goal della 18’ giornata

Abbiamo selezionato per voi questo video da Youtube, siamo sicuri che vi piacerà rivedere tutti i goal dell’ultima giornata di Serie A:
LINK AL VIDEO



La Notizia del Giorno




Bologna 2-0 Torino: analisi e pagelle dei granata

L’ex Dzemaili affossa un Toro con poche idee e già virtualmente fuori dalla lotta per l’Europa.


Il Toro ha finito la benzina. È questa l’amara sentenza che proviene dal Dall’Ara, dove la squadra di Mihajlovic ha toccato il punto più basso della propria stagione. In verità in classifica non e’ cambiato nulla, ma solo perche’ le squadre che inseguono hanno perso.

Quanto a quelle che stanno davanti, il tecnico serbo era stato profeta alla vigilia: in 7 sono più attrezzate e chi non lo e’, come l’Atalanta, ha ben altro gioco e birra in corpo.

La prestazione del Dall’Ara non e’ stata neppure disastrosa, ma in una parola si potrebbe definire malinconica. Ma anche figlia dell’incapacità della squadra di cambiare passo e di trovare soluzioni di gioco differenti a quelle ormai conosciute dagli avversari. Il Toro di Miha e’ infatti quello delle ripartenze e per questo lo scaltro Donadoni ha lasciato ai granata il possesso palla.

Peccato che i granata, dopo tante rimonte subite, non abbiano avuto la minima idea su come sfruttare tale possesso e attaccare difese schierate, pagando oltremisura l’assenza di Belotti non solo in termini di pericolosità, ma anche di movimenti offensivi: Boye’ e’ stato un pianto, Ljajic si e’ avvitato e il solo Iago ha provato a fare qualcosa, ma da solo ha potuto ben poco.

Il Torino ha tenuto a lungo il pallino del gioco, creando però solo un paio di pericoli da corner nel primo tempo, per poi cedere al primo vero tiro di un Bologna solido e sornione, in gol al 40’ con il “solito” Dzemaili, ancora a segno contro il suo passato dopo la storica tripletta con il Napoli nel 2013.

Emblematico lo svolgimento della ripresa: Toro tutto in avanti con Iturbe per Valdifiori a disegnare un 4-2-3-1 però del tutto sterile e punito nel finale dal contropiede concluso dallo stesso Dzemaili.

Mihajlovic ha lasciato il campo pensieroso: forse il mercato non è l’unico problema di una squadra che tra poche settimane rischia di essere già in vacanza.


Hart 6.5
Gara a due facce: determinante in avvio su Oikonmou, bravo nel finale su Verdi, ma lascia molto a desiderare la copertura della porta sul primo gol di Dzemaili

Zappacosta 6.5
Non fa mancare corsa e impegno in un primo tempo nel quale e’ il migliore per distacco per quantità e qualità
46’ De Silvestri 5.5: entra per l’acciaccato Zappacosta e sostituire il migliore del Toro non era facile. Anche perche’ la squadra si spegne progressivamente

Rossettini 5.5
Contro la sua ex squadra fa una discreta figura e sfiora anche il gol di testa, ma marca visita nell’azione del vantaggio emiliano

Moretti 6
Sembra aver scalzato Castan e reso meno urgente l’innesto di un altro difensore

Barreca 5.5
La solita generosità in fase di spinta, ma difensivamente va ancora male: perde Krejci nell’azione del primo gol

Benassi 6
Solita partenza sprint per inserimenti e anche filtro, poi il fiato si allunga e sono guai (79’ Martinez sv: non lascia il segno nella sua probabile ultima gara in granata)

Valdifiori 5
Il Bologna non pressa, anzi aspetta, ma all’ex napoletano non viene mai l’illuminazione giusta.
66’ Iturbe 5.5: entra per un assedio che non c’e’. Si allinea alla scena muta dei compagni d’attacco

Baselli 5.5
Ripescato titolare al posto di Obi, non dà la qualità e soprattutto il cambio di passo che si sarebbe aspettato Miha

Ljajic 5
Nervoso, sfiduciato, di fatto inutile. L’acquisto più costoso dell’era Cairo rischia di essere il simbolo di una stagione piena di illusioni

Boye’ 4
Un disastro. Il suo acquisto fu concluso un anno fa e non se ne capiscono le ragioni. Ok, sostituire Belotti non è facile, ma lui e’ statico, a tratti irritante, un pesce fuor d’acqua. Forse anche nel calcio italiano.

Iago Falque 5.5
L’unico che là davanti, oltre alla qualità, ci mette pure un pizzico di movimento e volontà

Mihajlovic 5.5
Alla vigilia aveva lanciato segnali di resa, puntualmente legittimati da quanto (non) visto in campo. Altro che rimonte subite, questo Toro fa solo il solletico a un Bologna ordinario. Zero tiri in porta e un messaggio di inquietante pochezza, non solo per l’assenza di Belotti.

Seguite tutte le notizie di calcio e calciomercato live ogni giorno su Facebook, iscrivendovi al nostro gruppo Calcio e Calciomercato News: Cliccate Qui

GALLERY - Dietro le quinte


GALLERY - Calciomercato


GALLERY - La Nazionale



Magazine on-line
CALCIO-MERCATO.ORG

Mail: calciomercato.org@gmail.com

Privacy
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM